Lidia Schillaci – biografia – Lidia Schillaci

Lidia Schillaci nasce il 28 Marzo 1984 a Palermo, figlia di Giovanna e Antonio, mamma casalinga e papà poliziotto, è la più grande di tre figli. Lidia è una bambina sempre sorridente che ama recitare poesie, filastrocche e cantare canzoni. Proprio queste canzoni diventano la sua arma per evadere dai momenti più tristi.
È la nonna Rosina ad intuire per prima la grande passione della piccola Lidia quando un giorno all’età di 5 anni, mentre in casa la radio suonava, la vide precipitarsi vicino alla radiolina e rimanere incantata all’ascolto del brano che passava, era Summertime di Louis Armstrong. 
Da quel momento la nonna diventa la sua prima, vera, grande fan. Le regala le prime audio cassette e le prime basi musicali, la sprona a coltivare quella sua grande passione che tanto la fa sorridere e stare bene.
Lidia inizia a studiare musica all’età di 6 anni, inizialmente presso un coro di voci bianche e successivamente, all’età di 11 anni intraprende il percorso lirico.
All’età di 12 anni entra a far parte della classe di Maria Pia de Vito all’interno del Brass Group di Palermo con la quale finalmente inizia a studiare canto Jazz. Per 5 anni porta avanti questi studi contemporaneamente agli studi in Conservatorio e al Liceo Classico.
In quegli anni Lidia approccia alle esibizioni dal vivo, si susseguono varie band con le quali fa i primi concerti in giro per la Sicilia, seguita sempre dalla madre che non la lascia mai da sola.

Operazione trionfo

Lidia ha ormai scelto il suo percorso di vita e per questo motivo, all’età di 17 anni e mezzo, la madre decide di iscriverla ad un programma Tv, Operazione Trionfo, condotto da Miguel Bosè.

Dopo tre mesi di selezioni, partite da Catania e terminate a Roma, Lidia viene scelta per partecipare al programma insieme ad altri 12 concorrenti.

Lidia studia con i migliori insegnanti e nel corso del programma ha modo di incontrare e di cantare con artisti del calibro di Dion Warwick, Celine Dion, Phill Collins, Tom Jons e molti altri.

Al termine del programma conquista il secondo posto sul podio e ottiene un contratto discografico con Warner Music Italy.

Nel 2005 viene convocata ad un provino a Milano, per affiancare un grande artista italiano e internazionale, Eros Ramazzotti che la sceglie come sostituta di Anastacia. Parte per il suo primo tour mondiale.

Parte così una collaborazione che dura ben 6 anni, Lidia affianca Eros Ramazzotti per quattro Tour mondiali che le permettono di viaggiare per il mondo e di calcare i palchi più ambiti, da Radio City Music Hall, al Barkley centre di New York , al The Forum di Los Angeles, al Sidney Entertainment Centre, all’Auditorium National di città del Messico, all’Arena di Verona, al Teatro antico di Taormina, allo Stadio Olimpico di Roma, allo stadio di San Siro di Milano etc..

Contemporaneamente si dedica alla composizione, scrive una canzone che diventa “Song up to” della colonna sonora del Film “Sbirri” con regia di Roberto Burchielli interpretato da Raoul Bova e canta anche brani della colonna sonora scritta dal maestro Fabrizio Lamberti.

I social Network cambiano le prospettive

Con l’avvento dei Social Lidia si fa largo sulla piattaforma di LiveStreaming chiamata “Periscope”.

La prima diretta è dal Colosseo a Roma dove, in compagnia di un centurione, inizia a cantare attirando l’attenzione non solo delle persone circostanti ma di moltissimi utenti della piattaforma connessi da tutto il mondo.

Da quel momento Lidia stabilisce degli appuntamenti quotidiani a cui dà il nome di #StreetShow #LidiaLive, guadagnando followers ad ogni connessione.

Tra i nomi che hanno assistito e sostenuto Lidia nelle sue performance ci sono: la modella/conduttrice americana Tyra Banks, Fiorello, Nicola SavinoSamantha Cristoforetti (connessa addirittura dallo spazio)

Proprio attraverso “Periscope” Lidia viene notata oltreoceano da Lance Ulanof che la cita sul sito mashable.com e la notizia rimbalza su Wired.com e su Wired.it che le richiede un intervista definendola la prima “Periscope Star della Musica Italiana.”

Lidia diventa così la principale Case History citata da Twitter in ambito musicale e web, per questo un brand mondiale come Nutella – FERRERO, la sceglie come voce principale dello spot che nel gennaio 2017 spopola sui social e in tv “NUTELLA Come te non c’è nessuno

In Italia è Rosario Fiorello  la vuole al suo fianco all’Edicola FioreSuccessivamente viene notata e ospitata da Nicola Savino a “Quelli che il calcio” dove intrattiene il pubblico televisivo e social in una maratona canora di 2 ore.

Il Colonnello Astronauta Samantha Cristoforetti, che grazie ai social ha continuato a seguire il percorso artistico di Lidia, una volta tornata sulla Terra la invita a cantare alla presentazione del film documentario che parla del viaggio della prima donna italiana nello spazio.

Nel frattempo il pubblico internazionale di Lidia continua a crescere e conta più di 3.394.000 milioni di visualizzazioni su Periscope.

Questi numeri attirano l’attenzione di Twitter Italia che decide di inserirla nella “blue list” degli influencer musicisti più rilevanti in Italia.

Il progetto #StreetShow #LidiaLive, si evolve e si trasforma in appuntamenti musicali con cadenza settimanale nelle città di Roma e di Milano davanti i monumenti più importanti delle due città. 

Grazie ai social, realizza di essere molto brava ad intrattenere il pubblico e cosa che non passa inosservata anche ad importanti brand come Smart italiaFordMasterChef, dai quali viene contattata per instaurare delle collaborazioni sia come cantante che come conduttrice.

La musica di Lidia non conosce confini e grazie al suo sound internazionale ha be presto la possibilità di esibirsi dal vivo negli Stati Uniti d’America, nelle città di New York Boston.

Tv & Nuove Prospettive

Tornata a Roma inizia a lavorare in Rai come voce principale della Big Band di “Ballando con le stelle” programma di successo Rai1 condotto da Milly Carlucci. Questa partecipazione punta un faro sulle doti canore di Lidia aprendole le porte alla sua partecipazione in uno dei programmi più seguiti di Rai 1 “Tale e quale Show” condotto da Carlo Conti. In questa occasione Lidia si fa valere ed è l’unica donna a classificarsi sul podio qualificandosi seconda sia nell’edizione 2019 che al Torneo dei campioni dove si esibisce in difficilissime esecuzioni da Lady Gaga a Giorgia, a Maria Callas, a Edith Piaf Whitney Houston.

A “Tale e quale show”, con le sue interpretazioni, Lidia sbalordisce l’Italia e non solo, una su tutte quella in cui interpreta Lady Gaga nel brano ShallowSimile a tal punto che negli Stati Uniti d’America, la scambiano per la stessa star del pop internazionale e su molte riviste Americane pubblicano notizie di Lady Gaga utilizzando la foto di Lidia durante la sua esibizione a Tale e quale Show.

Il 2020 è un anno difficile, il mondo intero si ferma a causa della pandemia, ma Lidia ancora una volta stupisce.

Durante il periodo di quarantena oltre a dedicarsi alla stesura di nuovi brani, organizza degli appuntamenti quotidiani che prendono il nome di #LidiaLiveAtHome dove tiene compagnia ai suoi followers insieme a tanti ospiti ed il 22 Maggio inaugura il Secret Concert il primo concerto il streaming con tanto di sbigliettamento online. Il link dell’evento viene svelato solo 24h prima per mantenere ancora più alta l’attenzione mediatica.

A settembre prende nuovamente parte al Torneo dei campioni di Tale e Quale Show, ogni venerdì in prima serata su Rai1 Lidia porta esibizioni mozzafiato. Con le sue interpretazioni di Antonella RuggieroBeyoncè e Mina, Lidia guadagna la standing ovation del giudici ed il primo posto in classifica vincendo così la competizione.

Attualmente Lidia vive a Milano e viaggia spesso tra Roma e la Sicilia per portare avanti i suoi progetti lavorativi.

 

Lidia Schillaci nasce il 28 Marzo 1984 a Palermo, figlia di Giovanna e Antonio, mamma casalinga e papà poliziotto, è la più grande di tre figli. Lidia è una bambina sempre sorridente che ama recitare poesie, filastrocche e cantare canzoni. Proprio queste canzoni diventano la sua arma per evadere dai momenti più tristi.
È la nonna Rosina ad intuire per prima la grande passione della piccola Lidia quando un giorno all’età di 5 anni, mentre in casa la radio suonava, la vide precipitarsi vicino alla radiolina e rimanere incantata all’ascolto del brano che passava, era Summertime di Luis Amstrong. 
Da quel momento la nonna diventa la sua prima, vera, grande fan. Le regala le prime audio cassette e le prime basi musicali, la sprona a coltivare quella sua grande passione che tanto la fa sorridere e stare bene.
Lidia inizia a studiare musica all’età di 6 anni, inizialmente presso un coro di voci bianche e successivamente, all’età di 11 anni intraprende il percorso lirico.
All’età di 12 anni entra a far parte della classe di Maria Pia de Vito all’interno del Brass Group di Palermo con la quale finalmente inizia a studiare canto Jazz. Per 5 anni porta avanti questi studi contemporaneamente agli studi in Conservatorio e al Liceo Classico.
In quegli anni Lidia approccia alle esibizioni dal vivo, si susseguono varie band con le quali fa i primi concerti in giro per la Sicilia, seguita sempre dalla madre che non la lascia mai da sola.

Operazione trionfo

Lidia ha ormai scelto il suo percorso di vita e per questo motivo, all’età di 17 anni e mezzo, la madre decide di iscriverla ad un programma Tv, Operazione Trionfo, condotto da Miguel Bosè.

Dopo tre mesi di selezioni, partite da Catania e terminate a Roma, Lidia viene scelta per partecipare al programma insieme ad altri 12 concorrenti.

Lidia studia con i migliori insegnanti e nel corso del programma ha modo di incontrare e di cantare con artisti del calibro di Dion Warwick, Celine Dion, Phill Collins, Tom Jons e molti altri.

Al termine del programma conquista il secondo posto sul podio e ottiene un contratto discografico con Warner Music Italy.

Nel 2005 viene convocata ad un provino a Milano, per affiancare un grande artista italiano e internazionale, Eros Ramazzotti che la sceglie come sostituta di Anastacia. Parte per il suo primo tour mondiale.

Parte così una collaborazione che dura ben 6 anni, Lidia affianca Eros Ramazzotti per quattro Tour mondiali che le permettono di viaggiare per il mondo e di calcare i palchi più ambiti, da Radio City Music Hall, al Barkley centre di New York , al The Forum di Los Angeles, al Sidney Entertainment Centre, all’Auditorium National di città del Messico, all’Arena di Verona, al Teatro antico di Taormina, allo Stadio Olimpico di Roma, allo stadio di San Siro di Milano etc..

Contemporaneamente si dedica alla composizione, scrive una canzone che diventa “Song up to” della colonna sonora del Film “Sbirri” con regia di Roberto Burchielli interpretato da Raoul Bova e canta anche brani della colonna sonora scritta dal maestro Fabrizio Lamberti.

I social Network cambiano le prospettive

Con l’avvento dei Social Lidia si fa largo sulla piattaforma di LiveStreaming chiamata “Periscope”.

La prima diretta è dal Colosseo a Roma dove, in compagnia di un centurione, inizia a cantare attirando l’attenzione non solo delle persone circostanti ma di moltissimi utenti della piattaforma connessi da tutto il mondo.

Da quel momento Lidia stabilisce degli appuntamenti quotidiani a cui dà il nome di #StreetShow #LidiaLive, guadagnando followers ad ogni connessione.

Tra i nomi che hanno assistito e sostenuto Lidia nelle sue performance ci sono: la modella/conduttrice americana Tyra Banks, Fiorello, Nicola SavinoSamantha Cristoforetti (connessa addirittura dallo spazio)

Proprio attraverso “Periscope” Lidia viene notata oltreoceano da Lance Ulanof che la cita sul sito mashable.com e la notizia rimbalza su Wired.com e su Wired.it che le richiede un intervista definendola la prima “Periscope Star della Musica Italiana.”

Lidia diventa così la principale Case History citata da Twitter in ambito musicale e web, per questo un brand mondiale come Nutella – FERRERO, la sceglie come voce principale dello spot che nel gennaio 2017 spopola sui social e in tv “NUTELLA Come te non c’è nessuno”

In Italia è Rosario Fiorello  la vuole al suo fianco all’Edicola Fiore. Successivamente viene notata e ospitata da Nicola Savino a “Quelli che il calcio” dove intrattiene il pubblico televisivo e social in una maratona canora di 2 ore.

Il Colonnello Astronauta Samantha Cristoforetti, che grazie ai social ha continuato a seguire il percorso artistico di Lidia, una volta tornata sulla Terra la invita a cantare alla presentazione del film documentario che parla del viaggio della prima donna italiana nello spazio.

Nel frattempo il pubblico internazionale di Lidia continua a crescere e conta più di 3.394.000 milioni di visualizzazioni su Periscope.

Questi numeri attirano l’attenzione di Twitter Italia che decide di inserirla nella “blue list” degli influencer musicisti più rilevanti in Italia.

Il progetto #StreetShow #LidiaLive, si evolve e si trasforma in appuntamenti musicali con cadenza settimanale nelle città di Roma e di Milano davanti i monumenti più importanti delle due città. 

Grazie ai social, realizza di essere molto brava ad intrattenere il pubblico e cosa che non passa inosservata anche ad importanti brand come Smart italiaFordMasterChef, dai quali viene contattata per instaurare delle collaborazioni sia come cantante che come conduttrice.

La musica di Lidia non conosce confini e grazie al suo sound internazionale ha be presto la possibilità di esibirsi dal vivo negli Stati Uniti d’America, nelle città di New York Boston.

Tv & Nuove Prospettive

Tornata a Roma inizia a lavorare in Rai come voce principale della Big Band di “Ballando con le stelle” programma di successo Rai1 condotto da Milly Carlucci. Questa partecipazione punta un faro sulle doti canore di Lidia aprendole le porte alla sua partecipazione in uno dei programmi più seguiti di Rai 1 “Tale e quale Show” condotto da Carlo Conti. In questa occasione Lidia si fa valere ed è l’unica donna a classificarsi sul podio qualificandosi seconda sia nell’edizione 2019 che al Torneo dei campioni dove si esibisce in difficilissime esecuzioni da Lady Gaga a Giorgia, a Maria Callas, a Edith Piaf Whitney Houston.

A “Tale e quale show”, con le sue interpretazioni, Lidia sbalordisce l’Italia e non solo, una su tutte quella in cui interpreta Lady Gaga nel brano Shallow. Simile a tal punto che negli Stati Uniti d’America, la scambiano per la stessa star del pop internazionale e su molte riviste Americane pubblicano notizie di Lady Gaga utilizzando la foto di Lidia durante la sua esibizione a Tale e quale Show.

Il 2020 è un anno difficile, il mondo intero si ferma a causa della pandemia, ma Lidia ancora una volta stupisce.

Durante il periodo di quarantena oltre a dedicarsi alla stesura di nuovi brani, organizza degli appuntamenti quotidiani che prendono il nome di #LidiaLiveAtHome dove tiene compagnia ai suoi followers insieme a tanti ospiti ed il 22 Maggio inaugura il Secret Concert il primo concerto il streaming con tanto di sbigliettamento online. Il link dell’evento viene svelato solo 24h prima per mantenere ancora più alta l’attenzione mediatica.

A settembre prende nuovamente parte al Torneo dei campioni di Tale e Quale Show, ogni venerdì in prima serata su Rai1 Lidia porta esibizioni mozzafiato. Con le sue interpretazioni di Antonella RuggieroBeyoncè e Mina, Lidia guadagna la standing ovation del giudici ed il primo posto in classifica vincendo così la competizione.

Attualmente Lidia vive a Milano e viaggia spesso tra Roma e la Sicilia per portare avanti i suoi progetti lavorativi.

 

Lidia Schillaci